Consulenza


Il sistema HACCP nasce dall’esigenza di garantire la salubrità degli alimenti.

Questo sistema mira a valutare in ogni fase della produzione, i possibili rischi che possono influenzare la sicurezza degli alimenti, attuando in questo modo misure preventive, senza concentrare l’attività di controllo solo sul prodotto finito. In altri termini, questo controllo si prefigge di monitorare tutta la filiera del processo di produzione e distribuzione dell’alimento. Lo scopo è quello di individuare le fasi del processo che possono rappresentare un punto critico per la sicurezza del prodotto.

 

La Eurolab srl fornisce un eccezionale supporto agli operatori alimentari nell’approccio al controllo ed all’assicurazione della qualità igienico sanitaria dei prodotti alimentari in conformità ai Reg CE 178/02, 852/04, 853/04 (Normativa Comunitaria) :

  • Sopralluogo iniziale in azienda con valutazione dell'efficienza delle strutture, delle attrezzature, dell'igiene degli impianti e delle eventuali procedure applicate;
  • Individuazione dei Punti Critici di Controllo (CCP) dei processi di lavoro, durante le fasi di preparazione, conservazione, trasporto e somministrazione degli alimenti;
  • Redazione del Manuale HACCP e del Piano di Autocontrollo conforme al sistema Hazard Analysis Critical Control Point;
  • Prelievo su alimenti (cotti e/o crudi) ed analisi dei campioni per la ricerca di germi patogeni patogeni, in conformità, in conformità alle normative vigenti;
  • Monitoraggi microbiologicidelle superfici tramite applicazione di piastre a contatto e tamponi superficiali;
  • Esecuzione dianalisi, certificati e riconosciuti ACCREDIA;
  • Preventive verifiche ispettive periodiche, allo scopo diprevenire eventuali violazioni di legge, riducendo così il rischio di sanzioni;
  • Formazione di tutte le figure coinvolte: titolare, responsabili dell'industria alimentare, HACCP per addetti alla manipolazione degli alimenti (ex libretto sanitario);
  • Consulenza continua telefonica e in azienda ed aggiornamenti normativi costanti..
 

Con il termine Pacchetto d’Igiene viene definita la vigente normativa in materia di igiene alimentare che comprende iregolamenti comunitaritra cui i principali 178/2002 (Rintracciabilità Alimentare), 852/2004 (Igiene dei Prodotti Alimentari), 853/2004 (Alimenti di Origine Animale).

La società Eurolab srl fornisce un eccezionale supporto agli operatori alimentari nell’approccio alla qualità igienico sanitaria dei prodotti alimentari in conformità alla Normativa Comunitaria e nazionale.

Obiettivo principale del sistema HACCP su scala europea e nazionale è di monitorare l’intera filieradi produzione e distribuzione dell’alimento individuando le fasi del processo che possono rappresentare unpunto critico per la sicurezzadel prodotto. Da ciò derivano gli obblighi di ogni singolo titolare di aziende che opera nel settore dell’alimentazione (dall’industria alimentare fino alla vendita al dettaglio di prodotti alimentari preconfezionati).

A ragione di ciò, sono tenute a dotarsi obbligatoriamente di un piano di autocontrollo tutte le attività alimentari interessate alla produzione primaria, trasformazione, confezionamento, trasporto, manipolazione e somministrazione di qualsiasi tipologia di alimento (bar/pasticceria, ristoranti, rivendite alimentari, gastronomie, scuole, mense, industrie alimentari, ecc.).


Altre attività di consulenza:

UNI EN ISO 9000 (identifica una serie di norme e linee guida sviluppate dall’ISO, che propongono un sistema di gestione per la qualità, pensato per gestire i processi aziendali affinché siano indirizzati al miglioramento della efficacia e dell'efficienza della organizzazione oltre che alla soddisfazione del cliente.

UNI EN ISO 14000 (L'ISO 14000 è una norma che definisce i requisiti organizzativo  gestionali di tipo ambientale che un'organizzazione deve soddisfare per poter ottenere la certificazione di organismo indipendente esterno. Attualmente sono in uso le norme UNI EN ISO 14000 nell'edizione1996. Sono però in corso le revisioni delle norme a livello internazionale per aggiornare l'edizione. I requisiti ambientali definiti dalle norme sono introdotti nella politica dell'organizzazione (azienda o ente pubblico o privato) e diventano parte degli obiettivi della stessa.

 

Sono tenute in considerazione le prescrizioni legislativi e le attività con impatti significativi sull'ambiente. Gli scopi sono quelli di mettere sotto controllo le emissioni inquinanti e l'intero ciclo delle risorse utilizzate nei processi in un’ottica di miglioramento continuo.

ISO 22000:2005 (Lo standard è basato sui principi dell’HACCP definiti dal Codex Alimentarius, ed è allineato con i precedenti ISO 9000 e ISO 14000. Può essere adottato da tutti gli operatori della filiera alimentare, non solo direttamente coinvolti nel processo di produzione degli alimenti, ma anche indirettamente coinvolti (es. produttori di imballaggi, servizi di pulizia e derattizzazione ecc.). Ogni singolo anello nella catena di produzione è responsabile dell’applicazione dello standard, che non è volto alla certificazione dell’intera filiera.

Sebbene non sia obbligatorio, questo standard si pone come punto di riferimento per gli operatori per l’applicazione dei regolamenti comunitari in materia di igiene e sicurezza alimentare